PROGETTARE UN’AREA GIOCHI PER BAMBINI MULTIFUNZIONE

A oggi, sono numerosi gli studi scientifici che evidenziano l’importanza che l’attività fisica – concretizzata tuttalpiù nel gioco – riveste nello sviluppo completo e sano del bambino.
In questo scenario, è evidente che l’area giochi presente all’interno del parco pubblico esercita un ruolo chiave nell’incoraggiare l’esercizio motorio nei più piccoli, sostenendoli durante il processo di crescita. Tuttavia, la possibilità di sviluppo di specifiche capacità è correlata anche al modo in cui lo spazio ludico è stato pensato.

   Come si progetta, allora, un’area giochi multifunzione?

Area giochi multifunzione

Parco Toffoli Giochi – Comune di Pontoglio

Aree gioco multifunzione: caratteristiche e significato pratico

Oltre a soddisfare i criteri base di protezione e sicurezza dettati dalle normative europee (EN 1176, EN 1177), un parco giochi deve essere in grado di assolvere anche ad altri compiti. In particolare, si fa qui riferimento a quelle funzioni apparentemente secondarie che sono invece fondamentali per accompagnare il bambino nel suo processo di crescita. Attrattività, divertimento, stimolo, possibilità di fare nuove esperienze: sono solo alcune delle caratteristiche che un’area gioco deve possedere per prendere parte attivamente alla formazione delle competenze base dei più piccoli.
In questo senso, uno spazio multifunzione deve offrire la combinazione di più aree (o, in scala ridotta, più attrezzi), ciascuna delle quali adibita allo sviluppo di specifiche abilità.

         Ma cosa significa dal punto di vista pratico?

Il parco giochi deve presentarsi come una vera e propria palestra, in cui poter scoprire le proprie capacità, sperimentarle e infine migliorarle. Nello specifico, un’area completa dovrebbe consentire al bambino di:

  • Arrampicarsi e aggrapparsi;
  • Correre;
  • Dondolare, oscillare e girare;
  • Interagire e socializzare;
  • Riflettere;
  • Saltare;
  • Scivolare;
  • Stare in equilibrio;
  • Strisciare e andare a carponi.

Ciascuna di queste azioni, se considerata nella sua complessità, consente al soggetto in crescita di fare nuove esperienze. Che si tratti di incrementare la consapevolezza dei propri movimenti, di affinare la coordinazione o semplicemente di relazionarsi con il concetto di rischio e fallimento, il bambino entra in contatto con situazioni nuove, che si pongono inevitabilmente come step necessari alla crescita.

Naturalmente, l’idea di sollecitare capacità di diversa specie rientra nel più ampio tema della progettazione di un parco inclusivo (leggi l’approfondimento). Assicurare che ogni a bambino, sulla base delle abilità che possiede, sia garantito un momento di gioco e interazione con gli altri è insito nel concetto di accessibilità.

La progettazione: consigli e suggerimenti

Sul concetto di parco giochi multifunzionale una ricerca effettuata dall’Università di Verona suggerisce un’interessante organizzazione del lavoro. In particolare, vengono evidenziati gli step preliminari che sono stati percorsi dai ricercatori prima di affrontare la progettazione vera propria  – i quali risultano essere un ottimo spunto per chiunque intenda ideare e metter su pianta un’area giochi multifunzione.
Come prima cosa, infatti, il team si è occupato di studiare le capacità motorie e cognitive sollecitate in maniera prevalente da ciascun attrezzo ludico. Così facendo, sono riusciti a produrre una classificazione delle strutture da gioco in base alla loro funzione. In questo modo, si è semplificato il processo di posizionamento del gioco all’interno della specifica area funzionale.

Classificazione delle attrezzature per parchi giochi

Per facilitare il processo di classificazione delle attrezzature da gioco, viene in seguito proposta una prima categorizzazione generica. Sulla base delle diverse capacità che stimolano, le strutture ludiche possono essere sommariamente distinte in:

  • Giochi combinati: composti da più moduli (torri, scivoli, reti d’arrampicata, corde, pannelli didattici,…), i giochi combinati danno la possibilità di formare e ampliare diverse competenze, sia di carattere fisico che cognitivo;
  • Giochi di aggregazione: caratterizzati da spazi più o meno ampi per garantire la presenza di più bambini, i giochi di aggregazione rappresentano un momento fondamentale per lo sviluppo del naturale istinto sociale;
  • Giochi di equilibrio, coordinazione e movimento: all’interno di questa categoria si possono individuare quelle strutture che consentono di mettere alla prova l’equilibrio e sviluppare una migliore coordinazione nei movimenti (reti di arrampicata, palestrine, bilici, giochi a molla,…);
  • Giochi didattici: generalmente presenti sotto forma di strutture interattive, i giochi didattici si prestano a supportare lo sviluppo di diverse abilità cognitive, logiche e sensoriali;
  • Giochi tematici: ideali soprattutto per i più piccoli, i giochi tematici fanno riferimento a strutture contraddistinte dalla presenza di un filo conduttore (quale può essere il mare, la montagna, la savana,…).

Sistema di gioco circolare 

Particolarmente chiaro a coloro i quali si occupano di pedagogia è che la specifica disposizione delle strutture all’interno di uno spazio influenza le decisioni di gioco del bambino. In particolare, essa ha un effetto sul tipo di attività motoria che viene intrapresa e sull’utilizzo che viene fatto dell’attrezzatura ludica.

Riprendendo la teoria del “gioco circolare” e applicandola al caso specifico, si può allora affermare che nel creare uno spazio in grado di supportare attivamente il processo di crescita è necessaria una struttura impartita dall’esterno. In particolare, offrire uno schema invisibile e predefinito di gioco può aiutare il bambino a dare un ordine al mondo. La presenza di una struttura caratterizzata da una sequenza di azioni coese e governate da un significato ben preciso funge da base per la maturazione di un proprio sistema di pensiero.

È possibile concretizzare questi concetti utilizzando uno schema-esempio:

 

Ing. Giagni Gianluca, Pericolosamente suppergiù sicuri …nel mondo dei bambini, 2017

L’autore di tale rappresentazione propone dei suggerimenti pratici con riguardo al sistema circolare di gioco. Nello specifico, egli afferma che è necessario:

  • Garantire varietà di gioco, evitando di inserire più volte attrezzature simili fra loro;
  • Evitare la ripetitività delle azioni, combinando strutture che consentono di svolgere esercizi e movimenti disparati;
  • Offrire la possibilità di sviluppare i sensi e le abilità a essi legate.

Toffoli Giochi: con te durante la progettazione

L’ufficio tecnico di Toffoli Giochi è sempre a disposizione per aiutarti a sviluppare la tua idea di parco giochi multifunzione, così da concretizzare assieme il concetto di felicità! Attraverso l’occhio di esperti del settore, sarà possibile creare uno spazio in cui i bambini possano crescere e giocare in maniera sicura.

Per stimolare la fantasia dei bambini (e non solo!), l’area multifunzione a tema marino di Toffoli Giochi è stata ideata per salpare insieme alla volta di nuove avventure. Disegnata come un vero e proprio porto, essa presenta tutti gli elementi fondamentali per accompagnare i giovani marinai durante la crescita. La Torre con scivolo (2) si presta come vedetta, per scrutare l’orizzonte e tenere d’occhio il mare, mentre i Giochi a molla (3) sono perfette bitte a cui attraccare le navi in arrivo da mondi lontani. L’Altalena con cestone (4) non è altro che la grande rete con cui pescare più pesci possibile, i quali possono poi essere venduti al mercato… ovvero i nostri Tavoli manipolazione (6)! E se prima di salpare a bordo del Veliero (1) si vorrà cercare la via di casa, nessuno sa farlo meglio di Nemo (5)!
Le strutture sono state accuratamente selezionate per proporre un’ampia gamma di attività al bambino, fra cui scivolare, arrampicarsi, dondolare, manipolare, strisciare.

Area giochi multifunzione a tema marino progettata da Toffoli Giochi

Vuoi ricevere maggiori informazioni sulla progettazione di parchi giochi multifunzione?

Giochi da esterno

Giochi combinati

Iron play

Giochi di attività

Giochi a molla

Attrezzi percorso vita

Percorso ginnico

Workout

Dog agility

Arredo urbano

Cestini

Panchine e tavoli

Accessori

Ricambi

Home

Chi siamo

Qualità e sicurezza

News

Blog

Lavora con noi

Contatti

Download

Login

Toffoli Giochi è un marchio di TIEGI S.R.L., azienda specializzata nella progettazione e nella produzione di giochi per i parchi, attrezzature fitness per esterno e arredo urbano

TIEGI S.R.L.
Via Benedetto Croce 7,
Z.I. "Condotti Bardini"
31058 Susegana (TV)
Italia

Tel +39.0438.460519
P.Iva 05008620261

Home

Chi siamo

Qualità e sicurezza

News

Blog

Lavora con noi

Contatti

Download

Login